Dolore ai denti senza carie causa

Quando portare i bambini dal dentista
9 Gennaio 2021
Filler labbra a Limbiate
23 Gennaio 2021

Dolore ai denti senza carie causa

Dolore ai denti senza carie causa

Quando si verifica un mal di denti, la maggior parte delle persone presume che sia dovuto dalle carie; ma non è sempre così. Il dolore ai denti senza una causa evidente provoca disagio che può essere fastidioso e insidioso. In questo articolo verificheremo le cause possibili.

Il dolore ai denti senza una causa evidente può causare notevoli disagi. Ne parliamo con lo Studio dentistico Dario Caldarini!

Lo studio Dentistico Dario Caldarini, sito in Limbiate, è un valido punto di riferimento per risolvere qualsiasi tipo di problema con i denti e non solo. Le opzioni di cura presenti nello studio e le specializzazioni dei suoi dottori ne fanno uno dei centri più innovativi e all’avanguardia nelle terapie odontoiatriche e un punto di riferimento per molti altri servizi.

Uno staff d’eccellenza

Non sono molti i centri dentali specializzati in zona che possono proporre un’offerta completa come quella che vi andiamo a presentare. Il Dott. Dario Caldarini è il direttore del centro, laureato in Medicina e Chirurgia presso l’Università degli Studi di Milano, specialista in Chirurgia Generale, Ortodonzia e Medicina Estetica e con esperienza ventennale in Implantologia e Chirurgia Orale.

Insieme a lui collabora il Dott. Gustavo Saralvo, Medico Chirurgo Dentista, dal 1985 si occupa soprattutto di Ortodonzia presso il suo studio a Milano, collaborando anche con vari colleghi. A completare la squadra abbiamo due assistenti alla poltrona, Giuffrida Carmela e Cioffi Laura e un odontotecnico, Tinelli Piero.

35 anni di esperienza

Da oltre 35 anni il nostro studio è operante nella realtà di Limbiate e zone limitrofe. Durante questi anni lo Studio ha subito una costante evoluzione, rimanendo sempre al passo con i tempi, per quanto riguarda le nuove tecnologie e i nuovi materiali.

In molti casi siamo stati precursori nell’uso, ad esempio, del trattamento canalare meccanico, nell’uso del laser in campo chirurgico e parodontale e con l’uso di tecnologie radiografiche endorali digitali che comportano una minore esposizione alle radiazioni da parte dei pazienti.

Le cause del mal di denti oltre le carie

Dolore ai denti senza carie causa

Un mal di denti o un dolore ai denti può essere causato da molteplici fattori, oltre alla patologia cariosa, ed è compito del dentista indagare al fine di trovare la soluzione a questo problema. Le cause che possono portare ad una sintomatologia algica importante sono molteplici e alcune volte non sono legate in maniera specifica all’elemento dentario ma avere origine in altre sedi quali l’articolazione temporo mandibolare, il parodonto o le ghiandole salivari e i tessuti molli endorali .

Cause di dolore ai denti

La causa più comune di dolore ai denti è la carie che solitamente da segni di sé quando è particolarmente estesa e raggiunge la polpa del dente. Altra causa abbastanza comune è la retrazione gengivale che produce l’esposizione della radice del dente che non essendo protetta dallo smalto aumenta la sensibilità termica (caldo e freddo) in maniera importante. Anche l’infiammazione gengivale, localizzata o diffusa, può dare dolore importante e fastidioso. Queste comunque sono le cause più comuni di dolore riferito ai denti mentre ne esistono altre molto più rare e specifiche come ad esempio i traumi e altro.

Contattaci al 335 6245448 oppure lo 02 99053469 !

Anatomia dei denti

Anatomia dei denti

Questa immagine evidenzia in maniera chiara la struttura anatomica di un dente che ci permette di capire quali sono le strutture da preservare, curare e ispezionare anche con mezzi adiuvanti quali quelli radiografici. La carie si instaura sempre sullo smalto e sulle radici esposte, fatte solo da dentina, mentre l’ipersensibilità termica si instaura quando si ha una retrazione gengivale importante.

Inoltre altra fonte di dolore può essere tutto quello che circonda il dente, cioè gengiva, legamento e parodonto. Quando la carie raggiunge la polpa del dente per erosione dello smalto e raggiunge la polpa avviene quello stato infiammatorio acuto chiamato pulpite e che spesso non è dominabile neanche con i comuni farmaci antinfiammatori e analgesici.

Gengivite

Tutte le parole che finiscono in ite in medicina significano la presenza di uno stato infiammatorio di un organo o di un apparato. Quindi anche la gengivite è uno stato infiammatorio acuto o cronico, localizzato o diffuso delle gengive.

I sintomi iniziali sono il sanguinamento allo spazzolamento dei denti e il dolore. Con la progressione della malattia aumenta il sanguinamento e il dolore. Le gengive diventano gonfie, ipertrofiche e alcune volte ricoprono quasi tutto il dente. Inoltre in questa fase cominciano i danni al legamento del dente e ha inizio il riassorbimento dell’osso attorno al dente che in assenza di terapia porta perdita dello stesso. Questa fase, chiamata in passato piorrea e oggi definita malattia parodontale, può e deve essere curata dal dentista con esiti spesso ottimi se coadiuvati dall’impegno nel seguire le cure da parte del paziente. In alcuni casi purtroppo (GUNA) sia per cause genetiche che immunitarie le cure non sono efficaci e si ha la perdita dei denti. Proprio per evitare questo evento spiacevole ci si deve rivolgere nelle fasi iniziali della malattia al proprio dentista.

Recessione gengivale

Questo è un evento che avviene alcune volte in maniera lieve, è fisiologica e senza cause apparenti. Ma spesso esistono cause legate ai pazienti come il bruxismo(digrignamento notturno dei denti) ma la causa più comune è lo spazzolamento dei denti.

Quando si spazzolano i denti con movimenti sbagliati, spazzolino eccessivamente duro e pressione dello spazzolino eccessiva e protratta nel tempo si ha sempre una retrazione importante delle gengive che circondano il dente. Questo porta alla scopertura della radice del dente che essendo solo costituita da cemento e dentina senza lo smalto a protezione, porta ad una marcata ipersensibilità termica e alla carie della radice stessa.

Adottando le giuste misure di igiene orale questo evento può essere evitato. Fatevi aiutare dal vostro dentista. Comunque anche per questo problema esiste la terapia che può essere la desensibilizzazione chimica o nei casi più importanti la chirurgia gengivale.

Otturazione infiltrata o persa

In alcuni casi si può verificare la comparsa di un dolore localizzato ad un dente di durata breve, più o meno intenso, e che non compare sempre. In questo caso bisogna rivolgersi al proprio dentista al fine di verificare lo stato delle otturazioni pregresse. Con i nuovi materiali compositi le otturazioni risultano altamente estetiche ma spesso avvengono infiltrazioni marginali e ripresa della carie attorno all’otturazione. Questo problema comunque è facilmente risolvibile da parte del dentista.

Digrignamento dei denti

Noto come bruxismo, si verifica in genere durante il sonno ma può essere anche diurno. Durante il sonno avviene con micro movimenti che portano  problemi a tutto l’apparato stomatognatico cioè a muscoli, articolazione e denti. Quando dura da tanto tempo porta all’usura del dente che riduce sempre di più la sua dimensione, soprattutto a livello degli incisivi, con conseguente perdita della dimensione verticale. Un byte prescritto per tempo e associato nei casi più gravi a farmaci, risolve il problema e spesso in maniera definitiva.

Disturbo dell’ATM

È un disturbo importante che porta spesso a dolore dei muscoli masticatori con limitazione all’apertura della bocca, dolore nella sede dei condili mandibolari e alcune volte si associa a cefalea. Un buon gnatologo può risolvere il problema intervenendo con terapia farmacologica mirata ed esercizi specifici oltre che con byte specifici dedicati.

Denti del giudizio

Possono essere una causa di dolore importante nelle zone posteriori della bocca. Ne parleremo prossimamente.

Seni Mascellari

Sono due cavità situate subito sopra l’arcata dentaria superiore e si estendono fin sotto l’orbita. In alcuni casi possono dare dolore che spesso è abbastanza grave e ciò avviene quando si ha una sinusite.

Per fissare un appuntamento chiama il 335 6245448 oppure lo 02 99053469 !

Alcuni consigli pratici

Alcuni consigli pratici

Per determinare la vera fonte del dolore ci si deve rivolgere al proprio dentista che ha a disposizione tutti gli strumenti clinici e radiologici per capire e risolvere il problema. Sono comunque importanti le visite periodiche dal dentista e le sedute di igiene orali al fine di avere una bocca sana e prevenire problemi importanti e fastidiosi futuri.

Nell’attesa della prima visita, se il dolore è importante, si possono assumere farmaci antinfiammatori quali ibuprofene, diclofenac, paracetamolo o altri cercando di rispettare le dosi consentite e avendo cura di assumere questi farmaci  stomaco pieno, soprattutto se non siete in terapia con farmaci gastroprotettori.

Conclusione

Se avete qualche problema con i vostri denti, ma non vedete carie, rivolgetevi allo Studio Dentistico Dario Caldarini. Ricordavi che raramente i problemi della bocca, si risolveranno da soli. Il dolore ai denti senza causa evidente richiede assolutamente l’intervento di un professionista. Vedere un dentista può farti risparmiare molto tempo e denaro. Viceversa attendere, può richiedere un trattamento più complesso, quindi più tempo, maggiori spese e una guarigione più lunga.

I servizi dello studio dentistico Dario Caldarini sono disponibili in un ambiente confortevole e modernamente attrezzato. Qui troverete medici che sapranno mettervi a vostro agio e che vi consiglieranno una soluzione su misura adatta alle vostre esigenze.

Per maggiori informazioni potete contattare il numero 3356245448 oppure lo 0299053469.

Telefono
Whatsapp
Email