Quando portare i bambini dal dentista

Quanto dura l'anestesia del dentista e come farla passare
Quanto dura l’anestesia del dentista e come farla passare
29 Dicembre 2020
Dolore ai denti senza carie causa
Dolore ai denti senza carie causa
16 Gennaio 2021

Quando portare i bambini dal dentista

Non sai quando programmare il primo controllo orale del bambino? Scopri quando portare i bambini dal dentista con lo Studio Dentistico Caldarini. In questo articolo troverete tutte le informazioni utili per il primo appuntamento dal dentista, di vostro figlio.

Quando portare i bambini dal dentista? Scopriamolo con, lo Studio dentistico Dario Caldarini!

Lo studio Dentistico Dario Caldarini, sito in Limbiate, è un valido punto di riferimento per i genitori che devono controllare lo sviluppo dentale ed eventuali anomalie dentarie ed occlusali dei propri figli. 

Uno staff d’eccellenza

Non sono molti i centri dentali specializzati in zona che possono proporre un’offerta completa come quella che vi andiamo a presentare. Il Dott. Dario Caldarini è il direttore del centro, laureato in Medicina e Chirurgia presso L’Università degli Studi di Milano, specialista in Chirurgia Generale, Ortodonzia e Medicina Estetica e con esperienza ventennale in Implantologia e Chirurgia Orale. Insieme a lui collabora il Dott. Gustavo Saralvo, Medico Chirurgo Dentista, dal 1985 si occupa soprattutto di Ortodonzia presso il suo studio a Milano, collaborando anche con vari colleghi. A completare la squadra abbiamo due assistenti alla poltrona, Giuffrida Carmela e Cioffi Laura e un odontotecnico, Tinelli Piero.

35 anni di esperienza

Da oltre 35 anni il nostro studio è operante nella realtà di Limbiate e zone limitrofe. Durante questi anni lo Studio ha subito una costante evoluzione, rimanendo sempre al passo con i tempi, per quanto riguarda le nuove tecnologie e i nuovi materiali. In molti casi siamo stati precursori nell’uso, ad esempio, del trattamento canalare meccanico, nell’uso del laser in campo chirurgico e parodontale e con l’uso di tecnologie radiografiche endorali digitali che comportano una minore esposizione alle radiazioni da parte dei pazienti.

Scopriamo subito quando portare i bambini dal dentista e perchè!

Quando portare i bambini dal dentista

L’epoca di dentizione, cioè della comparsa dei primi denti nei bimbi inizia circa attorno ai sei mesi di vita e prosegue fino alla completa eruzione di tutti i denti decidui che avviene approssimativamente in 24/30 mesi. Esiste comunque una grande variabilità per questa fase che è in parte legata al sesso e ad altri fattori di tipo genetico e familiare. A meno che non vi siano patologie evidenti (carie o malocclusioni), la prima visita presso un Pedodonzista può avvenire attorno ai 3/4 anni.

Questa visita di controllo è rapida, per nulla invasiva o dolorosa. Sostanzialmente lo specialista controlla il cavo orale del piccolo, al quale vengono riservate tutte le attenzioni affinché questo primo controllo sia piacevole e divertente. In seguito a questo ulteriori controlli analoghi, andranno pianificati con un intervallo di 6 mesi.

Seguire la crescita

Ad un età variabile che va dai 5 ai 7 anni , solitamente le bimbe sono più precoci, inizia la permuta con la sostituzione dei denti decidui con i permanenti. Essendo i denti, detti da latte, in numero inferiore rispetto ai permanenti in quanto ci sono solo i molari e mancano i premolari è necessario in questo momento delicato rivolgersi al dentista.

La permuta avviene iniziando dagli incisivi inferiori, incisivi superiori e a seguire tutti gli altri. In questo momento si ha anche la comparsa del primo molare permanente che spesso è considerato deciduo e quindi trascurato. E’ per questo che ci si deve rivolgere soprattutto in questo momento al dentista. Si deve cominciare la prevenzione della patologia cariosa intervenendo con la sigillatura dei solchi appena i molari sono completamente fuoriusciti.

E’ inoltre importante l’educazione dei bimbi ad una corretta igiene orale fatta con anche con prodotti contenenti fluoro. Sempre in questa fase il dentista può vedere se esistono malocclusioni e quindi stabilire se è necessario guidare la crescita dei mascellari.

Altro evento che il dentista può riscontrare è l’eventuale mancanza di gemme di denti permanenti, cioè quelle che in termine tecnico si chiamano agenesie, che sono sempre più frequenti e richiedono una particolare attenzione per il corretto mantenimento dei denti nelle arcate dentarie.

Telefona il numero 335 6245448 oppure lo 02 99053469 per fissare un appuntamento.

Chi si occupa della salute dentale dei piccoli?

Chi è il Pedodonzista? La pedodonzia o odontoiatria pediatrica è la branca dell’odontoiatria che previene e cura le patologie odontostomatologiche del paziente in età evolutiva, dai 2 ai 16 anni. Si occupa in particolare di prevenire l’insorgenza di lesioni cariose dei denti da latte (denti decidui) e successivamente dei denti permanenti, della loro eventuale cura e di intercettare eventuali malocclusioni.

La caratteristica dei dentisti pediatrici è che sono dedicati alla salute orale dei bambini dall’infanzia fino all’adolescenza. Hanno l’esperienza e le qualifiche per prendersi cura dei denti, delle gengive e della bocca di un bambino durante le varie fasi dell’infanzia.

Cosa può fare lo Studio Caldarini per i vostri bambini?

I dentisti pediatrici forniscono un’assistenza orale completa che include quanto segue:

  • Esami di salute orale infantili, che includono la valutazione del rischio per la carie nella madre e nel bambino.
  • Cure odontoiatriche preventive, inclusi trattamenti di pulizia e fluoro, nonché raccomandazioni nutrizionali e dietetiche.
  • Consulenza sulle abitudini (ad esempio, uso del ciuccio e suzione del pollice).
  • Valutazione e trattamento precoci per raddrizzare i denti e correggere un morso improprio (ortodonzia).
  • Riparazione di cavità o difetti dei denti.
  • Diagnosi delle condizioni orali associate a malattie come diabete, difetti cardiaci congeniti, asma, febbre da fieno e disturbo da deficit di attenzione / iperattività.
  • Gestione delle malattie gengivali e delle condizioni tra cui ulcere, frenulo breve,  malattia paradontale pediatrica.
  • Cura delle lesioni dentali (ad esempio, denti fratturati, condizioni di affolamento e altre disfunzioni).

Il primo controllo dentale del bambino, può avvenire anche prima?

Secondo la S.I.O.I., ossia la Società Italiana di Odontoiatria Infantile, è opportuno entro il primo anno d’età un controllo al fine di valutare lo stato di salute della bocca e l’assenza di anomalie. Questa precocità è anche dovuta al fatto che oggi, la carie dentale della prima infanzia o una malattia infettiva, sono 5 volte più comuni nei bambini, rispetto ad altre patologie importanti. Inoltre  vi sono casi in cui un disallineamento dei denti, noto come malocclusione scheletrica, può determinare una seria minaccia per la salute e per la corretta gestione degli alimenti durante la masticazione e la deglutizione.

Non è mai troppo presto

Potrebbe sembrare presto, ma se sospettate qualche problema o volete essere certi che tutto vada per il meglio, fissare un primo appuntamento entro l’anno o comunque dopo 6 mesi dalla crescita del primo dentino, può essere molto importante. Possono esserci differenti situazioni che possono portare a carie, esempio addormentarsi con il biberon o avere una storia di carie in famiglia. Mantenere sani i denti da latte è importantissimo, anche se sono temporanei.

Considerate che i denti posteriori rimangono effettivamente in bocca fino a quando i bambini hanno circa 10-12 anni. Inoltre è da considerare la difficoltà delle cure nei piccoli pazienti che spesso sono molto impauriti oltre che sofferenti per il dolore legato alle pulpiti e infezioni da carie.

Cosa succede alla prima visita dal dentista del bambino

La maggior parte delle prime visite dal dentista sono rapide e semplici. Il dentisti sono formati e predisposti a lavorare con i bambini, per cui non abbiate timore perché sapranno metterli a loro agio, coinvolgendo anche voi. La visita come detto è molto semplice, con tanta empatia il medico saluterà il piccolo, conterà i denti del bambino ed esaminerà le sue gengive.

Oltre a questo il dentista vorrà anche parlare con voi della dentizione e della storia dentale familiare, nonché dell’igiene orale, dell’uso del ciuccio, dell’alimentazione e delle abitudini del sonno. Il dentista valuterà inoltre il morso di tuo figlio e ti suggerirà quando programmare il tuo prossimo appuntamento. 

Curiosità, cosa fare se il bambino si rompe un dente?

Se noti un dente rotto, pulisci la bocca del tuo bambino con acqua tiepida e un panno pulito e applica un impacco freddo sul viso, sopra il punto dolente. Quindi chiama il dentista. Le piccole scheggiature sui denti non sono nulla di cui preoccuparsi, ma il tuo dentista dovrebbe comunque dare un’occhiata alle gengive e ai denti del tuo bambino. Sono pochi i bimbi che non subiscono traumi degli incisivi. Questo alcune volte ritarda in maniera anomala la permuta ma il dentista può seguire e intervenire nel momento opportuno.

Conclusione

Speriamo di aver risposta alla domanda iniziale: Quando portare i bambini dal dentista! Se avete qualche dubbio, lo studio dentistico Dario Caldarini è sempre disponibile a fornire chiarimenti.

Per maggiori informazioni potete contattare il numero 335 6245448 oppure lo 02 99053469 per fissare il vostro appuntamento.

Telefono
Whatsapp
Email